“Qualcuno in un’altra città poche ore fa ha detto che noi abbiamo fatto solo bla bla per guadagnare l’1%. Fatevi sentire oggi perché noi insieme valiamo molto di più dell’1%. Dobbiamo ripartire dal basso, dai sindaci, dalle comunità”. Lo ha detto la senatrice Monica CIRINNÀ durante la ‘Trans Freedom March’ partita oggi alle 17 a Roma, da Piazza della Repubblica, per ricordare le vittime di transfobia in occasione del ‘Transgender Day of Remembrance’ e per manifestare contro l’affossamento del Ddl ZAN. “Qualcuno dice – ha continuato – prima della fine della legislatura torniamo alla modifica del 604 bis e ter, fermiamoci alla protezione del codice penale e tutto il resto si farà. Io dico di no. La repressione non serve a niente. Bisogna educare la gente al rispetto e alla pari dignità”.


Ne Parlano