“Abbiamo presentato uno specifico pacchetto di emendamenti alla legge di bilancio a sostegno di ricercatori, tecnici, tecnologi precari degli enti pubblici di ricerca e sul CNR. Sul CNR, in particolare, il nostro emendamento riconduce il piano di riorganizzazione e rilancio dell’Ente nell’alveo del dettato costituzionale. La scrittura attuale dell’art. 105 rischia di ledere l’articolo 33 della Costituzione, che garantisce l’autonomia ordinamentale delle istituzioni di alta cultura, università ed accademie. Chiediamo inoltre di rafforzare lo stanziamento finanziario per consentire al CNR di assumere circa 700 tra ricercatori e tecnologi, consentendo l’esaurimento del precariato storico e ponendo le basi per il rilancio attraverso l’ulteriore immissione di
giovani ricercatori”. Così il senatore Francesco Verducci, vicepresidente della commissione cultura del Senato.


Ne Parlano