“Il voto all’unanimità di Direzione e gruppi parlamentari sulla relazione del segretario esprime la compattezza di tutto il Pd a lavorare perché il futuro Presidente della Repubblica sia una figura autorevole, di alto profilo, che rappresenti l’unità della nazione. Un risultato che si deve ottenere chiedendo la maggiore condivisione possibile, partendo dalle forze che compongono la maggioranza che sostiene questo governo. È indispensabile, contemporaneamente, garantire la conclusione ordinata della legislatura alla sua scadenza naturale. Il Pd è e sarà responsabile, mettendo al primo posto il bene del Paese. Servono coraggio e generosità. Per questo, la scelta di ieri del centrodestra si pone in netto contrasto con lo spirito unitario che dovrebbe guidare questa fase così complessa: Berlusconi è una candidatura che non garantisce alcuna condivisione o unità nel Paese”. Così la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi commenta l’esito della Direzione nazionale del partito.


Ne Parlano