“Che il Partito Democratico sia cambiato
rispetto al 2007 e’ dato anche dal fatto che ci sono state una
serie di scissioni. Il punto chiave e’ capire se questo sia uno
strumento in grado di declinare la modernita’ in questo momento.
Io credo che ci siano altri esempi in cui la sinistra di governo
sta dando prova delle sue capacita’: penso alla Spagna, dove
Sanchez coniuga pragmatismo e valori”. Lo dice Enrico Borghi a
Tgcom24. “Penso alla Gran Bretagna, dove il Labour di Starmer e’
molto lontano dall’ideologia di Corbyn e non a caso e’ in testa
a tutti i valori. Il punto e’ capire che non c’e’ piu’ solo la
comfort zone ideologica, in cui ci dobbiamo rivolgere solo agli
operai, ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, ma che la
sinistra puo’ e deve parlare anche a quelli che fanno un altro
tipo di lavoro. Non rinuncio all’idea che l’estetista o
l’agricoltore della Pianura Padana o l’idraulico possano essere
attrati dalla nostra proposta politica. Credo sia un errore
regalarli alla destra, sono lavoratori come altri, e hanno
bisogno di una interlocuzione perche’ presto la luna di miele
con Giorgia Meloni finirà, l’inflazione mordera’ e tutti questi
ceti guarderanno altrove alla ricerca di una risposta. Noi
dobbiamo farci trovare pronti in quel momento”, aggiunge Borghi.


Ne Parlano